Roma in autobus – primo episodio

Roma in autobus – primo episodio

Roma è una città che riserva sorprese ad ogni angolo ed è davvero difficile consigliare da dove partire per andare alla sua scoperta. Tra i tanti modi, più o meno conosciuti, di visitare questa città uno dei più curiosi, e secondo noi più ricchi di attrattive, è seguire gli itinerari delle linee di autobus che percorrono il centro storico. Questo che vi proponiamo segue il percorso della linea 87 che parte da Largo Colli Albani e arriva a viale Giulio Cesare, nelle vicinanze del Vaticano.

Partenza

Vi consigliamo di partire da piazza San Giovanni, dove potete già ammirare una delle più antiche e belle chiese di Roma: la basilica di San Giovanni in Laterano. Definita anche la “madre di tutte le chiese” è una delle quattro basiliche papali di Roma insieme a San PietroSan Paolo fuori le mura e Santa Maria Maggiore e fa parte di un grande complesso monumentale che include il grande obelisco, il Palazzo del Laterano ed il Santuario della Scala Santa. Considerata uno dei capolavori del Borromini, questa splendida cattedrale, il cui nucleo originario risale al 312 d.C. , si trova sul colle Celio ed è senza dubbio una meta irrinunciabile. Quindi prima di salire sul vostro autobus è d’obbligo una visita.


Basilica di San Giovanni in Laterano

Via Labicana

Prendete l’87 e dopo poco, scendendo in via Labicana, potete visitare la Basilica di San Clemente. Prende nome da S. Clemente Papa, terzo successore di S. Pietro, morto intorno all’anno 100 d.C. La basilica che oggi vediamo è stata edificata nel XII secolo ed è collegata al convento domenicano. Il complesso riveste una grande importanza perché si trova al di sopra di antichi edifici interrati per due livelli di profondità, il più antico dei quali risale al I secolo d.C.; i due livelli al di sotto dell’attuale basilica sono stati riscoperti e portati alla luce dal 1857 grazie a padre Joseph Mullooly, allora priore del convento. I tre livelli sono, dall’alto: (1) la basilica attuale, medioevale; (2) la basilica antica, in un edificio già dimora di un patrizio romano; (3) un insieme di costruzioni romane di epoca post-neroniana. Ad un quarto livello sotto i precedenti appartengono tracce di costruzioni romane più antiche.

Un cenno a via Labicana, che è una delle piu antiche vie di Roma. Probabilmente esisteva come sentiero sin dai tempi preistorici. La sua prima testimonianza storica è dell’anno 418 a.C. quando il dittatore Quinto Servilio Prisco conquistò la città di Labicum (oggi Monte Compatri).


Basilica di San Clemente

Altri punti di interesse lungo via Labicana sono la chiesa di Santa Lucia in Selci e l’arco Gallieno, l’antica porta Esquilina delle mura serviane.

Il Colosseo

In fondo a via Labicana, quando l’autobus imbocca via dei Fori Imperiali, si erge l’imponente mole del Colosseo. Originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio o semplicemente come Amphitheatrum, è il più grande anfiteatro del mondo. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 75.000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più grande monumento dell’antica Roma che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma.

Il Colosseo

Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura, nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo, a seguito di un concorso organizzato da New Open World Corporation (NOWC).

Ma state tranquilli: le bellezze di Roma non si esauriscono certo qui, nei prossimi episodi vi mostreremo altri meravigliosi luoghi di questa bellissima città.

Un po’ di info per la vostra gita

Per pianificare meglio la vostra gita consultate innanzitutto il sito dell’Atac (L’azienda di trasporto pubblico di Roma) per orari e partenze. Cercate di evitare gli orari di maggiore traffico per non passare troppo tempo sull’autobus e … attenzione ai borseggiatori. Per tutte le altre informazioni di cui potete avere bisogno visitate il sito turistico ufficiale di Roma, ricco di informazioni e consigli su come organizzare il vostro viaggio e sulle cose da fare e vedere.

Accessibilità

L’ingresso accessibile della Basilica di San Giovanni si trova sul lato del transetto in Piazza di San Giovanni in Laterano, dove una rampa collega il piano del marciapiede con il portico. Il portone d’ingresso presenta un gradino raccordato da una rampa. La circolazione orizzontale è agevole, il dislivello interno tra il transetto e le navate è superato tramite una rampa. All’interno della Basilica sono presenti bagni accessibili. Anche il Colosseo non presenta particolari problemi, gli ingressi lungo via dei Fori Imperiali sono dotati di rampe e il pianterreno è accessibile, mentre il primo piano è servito da due ascensori. E possibile richiedere una sedia a rotelle e in entrambi i piani sono presenti bagni accessibili ai disabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *