European Access City Award 2022

Quaranta città europee hanno presentato nel 2021 alla Commissione Europea le loro azioni e strategie per diventare città più vivibili e prive di barriere per chiunque decida di vivere lì o anche semplicemente raggiungerle per motivi di lavoro. Di queste, sei sono state selezionate dall’Istituzione per l’Access City Award 2022, premio annuale che classifica le migliori città del vecchio continente in quanto a mobilità e accessibilità

Il Premio alle città con meno barriere d’Europa

Il premio “Città accessibile” riconosce e celebra la volontà, la capacità e gli sforzi fatti da una città per trasformarsi in una destinazione più accessibile. Le città scelte sono quelle che  garantiscono a ognuno diritti fondamentali, migliorano la qualità di vita della popolazione e assicurano che tutti, indipendentemente da età, mobilità o capacità, abbiano uguale accesso alle risorse e garanzie che le città hanno da offrire. Sulla base di questi parametri, ogni anno possono dunque partecipare al Premio europeo le città (con una popolazione superiore ai 50.000 abitanti) presentando alla Commissione le iniziative adottate e le strategie future per rimuovere le barriere e migliorare l’abitabilità.

Accessibilità in Europa: i numeri

Perché è necessario un premio di questo tipo? Come si legge sul sito della Commissione Europea, sono circa 87 milioni le persone nel vecchio continente che soffrono di una forma di disabilità e la popolazione europea sta invecchiando sempre di più, con la conseguenza che azioni e strategie volte a rimuovere barriere che limitano accessibilità e abitabilità sono sempre più necessarie. Inoltre, l’Europa è sostanzialmente una società urbana, con quattro su cinque cittadini che vivono in città e centri urbani. Per questi motivi, il Premio sprona le città di medie e grandi dimensioni a fare sempre del loro meglio per i loro abitanti ma anche per coloro che le visitano temporaneamente per turismo o lavoro.

La classifica di quest’anno

Il Premio Access City 2022 va alla Città di Lussemburgo. Una giuria di esperti di accessibilità ha riconosciuto la città per la sua vasta gamma di soluzioni innovative e miglioramenti per migliorare l’accessibilità per le persone con disabilità. La città ha fatto dell’accessibilità una priorità. Segue un approccio “Design for All” per facilitare l’accesso a tutti, comprese le persone con disabilità. Gli autobus a pianale ribassato dotati di rampe sono presenti in tutta la città, nonché annunci visivi e sonori sugli autobus e alle fermate degli autobus. La città consulta regolarmente i suoi cittadini con disabilità, per garantire che la sua azione abbia l’effetto desiderato. Inoltre, la Città di Lussemburgo rende accessibili a tutti le informazioni sulle decisioni politiche rendendo disponibili le principali riunioni del consiglio nella lingua dei segni, oltre alla lingua parlata e alla trascrizione accessibile. La città di Helsinki in Finlandia e la città di Barcellona in Spagna si sono classificate al secondo e terzo posto. Infine, Leuven in Belgio e Palma di Maiorca in Spagna hanno ricevuto una menzione speciale. Leuven è stata premiata per il mainstreaming dell’accessibilità, anche nell’area digitale. Palma di Maiorca ha vinto una menzione speciale per aver migliorato l’accesso all’ambiente fisico, comprese spiagge e parchi.

Anche le città vincitrici di quest’anno avranno le nostre attenzioni amici. Noi, come sempre, approfondiremo il discorso sulle strategie e le politiche di accessibilità delle città che hanno meritato il premio visitandole per voi e parlandone in maniera più approfondita. Buoni viaggi!

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Legenda
Ambiente accessibile a sedie a rotelle
Presenza di servizi per disabili
Ambiente accessibile a persone con disabilità motorie
Rampa di accesso per sedie a rotelle
Presenza di servizi per non vedenti o ipovedenti
Presenza di servizi per non udenti o ipoudenti
Seguici su Facebook
Facebook Pagelike Widget
Guardaci su Youtube

Tecnologia
Le nuove tecnologie che semplificano la vita delle persone con disabilità. Scopri di più