Alpinismo per disabili? e’ possibile

Alpinismo per disabili? e’ possibile

Arrampicata per disabili, sembrerebbe impossibile invece è una realtà in Val di Fiemme, nel Trentino. Ugo, un disabile intellettivo, e Riccarda ti accompagnano alla scoperta di questa nuova avventura! Il tutto nella massima sicurezza.

Nella palestra di roccia di Sottosassa, nella valle vicino alla sponda del torrente Travignolo, l’Associazione Sportabili offre la possibilità di poter salire su una parete verticale in massima sicurezza. Luca De Martin Pinter è istruttore militare della Guardia di Finanza e volontario di Sportabili ci spiega come si fa con i ragazzi disabili per poterli far arrampicare su questa parete verticale.

Quali disabilità possono arrampicare

“Noi abbiamo portato quasi tutti i tipi di disabilità ad arrampicare – spiega Luca De Martin Pinter –  logicamente quelle motorie sono quelle un po più difficili per fargli fare questo approccio sulla parete…dai non vedenti ai disabili mentali… Abbiamo provato anche in una palestra indoor, al chiuso, su dei pannelli con delle prese artificiali per fare questa arrampicata con delle persone paraplegiche, quindi con delle persone con dei problemi motori. Siamo riusciti a fare anche questa arrampicata però diciamo che l’ambiente più bello, da sfruttare come natura è proprio la palestra naturale che abbiamo qui a Predazzo in Val di Fiemme e al Passo Rolle.

La sicurezza in arrampicata

E’ una arrampicata che viene fatta in massima sicurezza. Siamo noi istruttori della Guardia di Finanza e ci avvaliamo anche di guide alpine che ci danno una mano proprio per l’associazione Sportabili, la nostra associazione della Val di Fiemme, che accompagna i disabili in vari itinerari nella nostra valle e in questa arrampicata che è formidabile. I disabili che l’affrontano sono veramente contenti anche se un po di fatica…un po d’impegno bisogna mettercelo…

I costi e i tempi

Il costo è di 20 euro l’ora, ma essendo noi dei volontari facciamo sempre due o tre ore…ci fermiamo alla base della parete per spiegare i passi principali dell’arrampicata: dagli appigli allo spostamento delle gambe, come mettersi in posizione…spieghiamo poi tutto quello che riguarda la catena di assicurazione, dalla corda ai moschettoni, tutto quello che rientra nell’arrampicata e nel mondo della montagna…

Insomma, se volete cimentarvi in questa affascinante disciplina potete farlo grazie all’aiuto di Luca e della sua associazione. Per info e prenotazioni potete contattare visitare il sito web dell’associazione Sportabili, dove troverete tutte le informazioni su questa e sulle altre iniziative in corso. Buona arrampicata amici!

Un pensiero riguardo “Alpinismo per disabili? e’ possibile

  1. CIAO MANOLA HO LETTO QUESTO ARTICOLO, È L’ HO TROVATO MOLTO INTERESSANTE PERCHÉ NONOSTANTE NEL TEMPO CI SIANO STATE DELLE MIGLIORIE PENSO CI SIA ANCORA MOLTO DA LAVORARE. TROVO QUESTO SITO MOLTO IMPORTANTE SOPRATTUTTO PER CHI HA DISABILITÀ E PER LE FAMIGLIE CHE PENSANO DI NON POTERSI MUOVERE PERCHÉ “OSTACOLATE” INVECE ATTRAVERSO QUESTO DOVE SPIEGATE CHE CI SONO CITTÀ ATTREZZATE CON TANTE COSE DA FARE POTREBBE ESSERE UNO SPRINT PER GODERE ANCHE LORO DI MOMENTI DI SVAGO E DIVERTIMENTO. GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *