Urbino culla di civiltà

Urbino culla di civiltà

Cosa vedere a Urbino

A Urbino è facile perdersi con il naso all’insù mentre si passeggia nel suo bellissimo centro storico, dove ancora oggi si può immaginare di trovarsi fianco a fianco con Raffaello e con gli altri grandi artisti che vi abitarono e la resero magnifica.

Passeggiando lungo le ripide e strette strade si incontrano tutti gli edifici della Urbino rinascimentale: il più famoso nel mondo è senza dubbio il maestoso Palazzo Ducale costruito dal duca Federico di Montefeltro.

E’ obbligatoria una visita alla Galleria, ospitata all’interno del palazzo, per ammirare alcuni capolavori assoluti della storia dell’arte qui conservati, tra i quali: “Flagellazione di Cristo” e “Madonna di Senigallia” di Piero della Francesca e la sublime “Muta” di Raffaello.  Oltre all’arte e alla cultura Urbino offre un panorama fatto di tetti e di chiese decisamente suggestivo, che potete godervi da alcuni punti panoramici che vi ripagheranno la fatica necessaria per arrivarci (consigliate scarpe comode, c’è da camminare).

 

 

Qualche consiglio

Se non arrivate in automobile vi consiglio di utilizzare uno dei vari autobus che collegano quasi quotidianamente Urbino con le principali città italiane. Nel mio caso ho raggiunto la mia meta in circa cinque ore e mezzo partendo dalla stazione Tiburtina a Roma.

Urbino è una città universitaria nonché sede di una famosa accademia d’arte, per soddisfare la vostra fame a prezzi accessibili troverete molti locali frequentati da studenti, assaggiando la famosa crescia sfogliata. Se vi trovate nelle vicinanze di palazzo ducale fate un salto alla piadineria “Il falco”, secondo me fanno la crescia più buona dei dintorni.

Ogni anno, in agosto, Urbino celebra se stessa con la Festa del Duca: una rievocazione in costume per le vie del centro a cui partecipano saltimbanchi e mangiafuoco, culminante nella sfida fra contee alla presenza della Corte ducale.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del turismo di Urbino: www.turismo.pesarourbino.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *