Il parco archeologico di Paestum – un ‘esperienza da ripetere

Il parco archeologico di Paestum – un ‘esperienza da ripetere

Nell’area archeologica di Paestum, una delle più importanti d’Italia per quantità e grado di conservazione dei reperti e delle strutture, è stato creato il primo percorso integrato interamente accessibile in un complesso archeologico. Gli interventi hanno riguardato la quasi totalità dell’area archeologica che ora è perfettamente fruibile a chi si muove in sedia a rotelle o comunque ha difficoltà di movimento. Tra quelli più significativi citiamo:

  • un percorso di visita privo di barriere all’interno dell’area archeologica (zona Sud);
  • un percorso di visita privo di barriere per i diversamente abili con handicap visivo, attrezzato con tavole in rilievo e didascalie in Braille;
  • l’adeguamento dei marciapiedi e degli attraversamenti pedonali per i portatori di disabilitá nelle zone d’ingresso ed uscita dell’area archeologica;
  • la realizzazione di una rampa per il superamento del dislivello per l’accesso alla Basilica paleocristiana, a nord della stessa

Il direttore del parco archeologico, Gabriel Zuchtriegel, ha deciso di aprire questo percorso ai disabili solo dopo averlo provato personalmente seduto su una carrozzina così da verificarne l’assoluta accessibilità. Il direttore ha ritenuto di dover verificare lui stesso la completa accessibilità del percorso proprio per il grande rispetto verso tutti coloro che si muovono in carrozzina in un mondo che deve fare ancora moltissimo per l’accessibilità di tutte le persone!

Che dire di più? I nostri complimenti al direttore e a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto, insieme al nostro auspicio che questa esperienza possa essere ripetuta molte altre volte nelle tantissime aree archeologiche e monumentali di cui l’Italia, come sappiamo, non manca. Nel frattempo vi consigliamo di fare un salto a Paestum per godervi appieno la visita. Per maggiori info potete visitare il sito ufficiale del parco archeologico di Paestum.

Buona visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *