Racconti in valigia: Arcobaleno In Viaggio

Racconti in valigia: Arcobaleno In Viaggio

Il sito di viaggi Rolling Pandas ci ha intervistato chiedendoci qualcosa su di noi e sui nostri viaggi. Qui vi proponiamo il testo dell’intervista realizzata da Greta Vanzulli.

Oggi il panda ha il piacere di intervistare Manola, una coraggiosa viaggiatrice che ama condividere le sue esperienze su arcobalenoinviaggio

Raccontatemi qualcosa su di voi e su come nasce il vostro blog

L’idea del blog è nata  tre anni fa, dalla mia esperienza di viaggiatrice disabile Durante i miei viaggi, prenotando alberghi che non conoscevo e in cui non avevo mai soggiornato prima, mi sono trovata ad affrontare difficoltà che chi è normodotato spesso non nota. Anche salire pochi gradini o entrare in una vasca può essere un grande ostacolo per molti disabili, e purtroppo ho raramente riscontrato nei gestori disponibilità a venirmi incontro in tal senso. Per questo ho cominciato a raccogliere quante più informazioni possibili riguardo all’accessibilità delle strutture alberghiere per potere innanzitutto affrontare viaggi più comodi e poi  per condividere queste informazioni con altri viaggiatori con le mie medesime difficoltà. Per raggiungere il massimo numero di utenti possibile ho avuto l’idea di realizzare un sito web e in questo ho avuto l’aiuto del mio compagno che ha messo a disposizione di questa impresa le sue competenze tecniche. Attualmente la nostra ricerca si è estesa a tutte le strutture aperte al pubblico e di intrattenimento, come ristoranti, teatri, cinema, pub, etc.

Chi si trova a New York per qualche giorno cosa non può assolutamente perdersi?

Non è facile rispondere a questa domanda. New York è una città enorme e piena di occasioni di svago. Personalmente non ci perderemmo una visita al MOMA e un giro in Central Park, insieme alla vista della skyline della città d uno dei suoi edifici più alti, come l’Empire State Building. Imperdibile è anche un giro a piedi per Manhattan, magari arrivando fino all’Upper West Side, quartiere ottocentesco popolato di case basse in mattoni rossi e set di molti film e serie tv.

C’è stata un mostra, un palazzo o un’esposizione che vi ha particolarmente colpiti?

Fao Schwartz. E’ un negozio di giocattoli, o per meglio dire un paese delle meraviglie dove i bambini (e anche i grandi) si perdono nel regno della fantasia. Spettacolare anche per le sue dimensioni e per il suo “dance on piano”: una mega tastiera che si può suonare con i piedi.

Qual è il vostro viaggio dei sogni?

Una crociera intorno al mondo, di quelle che durano anche tre mesi e ti portano da un capo all’altro del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *