Muoversi in sedia a rotelle a Parigi è più impegnativo che in molte altre città europee a causa della vetustà degli edifici nel centro della città, che impedisce ristrutturazioni tali da abbattere tutte le barriere architettoniche, e delle lunghe distanze che separano molte delle attrazioni turistiche. Potete comunque godervi questa bellissima città anche se avete qualche difficoltà di movimento, con qualche accortezza nello spostarsi e seguendo i percorsi giusti. E ora vi diamo qualche consiglio per visitare la ville lumiere con meno sforzo possibile, si parte!

1. Scegli la Torre Eiffel invece dell’Arco di Trionfo – Visitare l’interno dell’Arco di Trionfo è possibile solo attraverso un lungo tunnel con molti gradini che corre sotto la rotonda Charles de Gaulle Etoile. Non c’è ascensore per raggiungere il tunnel. Se vuoi avere una buona veduta aerea di Parigi, la Torre Eiffel è la scelta migliore.

2. Scegli un hotel lontano dalle stazioni ferroviarie – Come molte città europee, le stazioni ferroviarie di Parigi sono circondate da numerosi hotel e i quartieri intorno alle stazioni ferroviarie lasciano un po’ più a desiderare. A meno che tu non abbia un budget molto basso, scegli una zona come la Rive Gauche o vicino al Louvre. Parigi ha 7 stazioni ferroviarie principali che servono diverse parti della Francia e il resto dell’Europa: Gare du Nord (verso Londra), Gare Montparnasse (verso la Valle della Loira), Gare de Lyon (verso la Costa Azzurra), Gare de Bercy (verso l’Italia), Gare de l’Est (verso la Svizzera), Gare St. Lazare (verso la Normandia) e Gare d’Austerlitz (verso la Spagna).

3. Se stai cercando il viaggio più economico accessibile per Parigi dall’aeroporto Charles de Gaulle il treno RER ti porterà dall’aeroporto direttamente al centro di Parigi. Quando arrivi in ​​aeroporto, chiedi al personale di aiutarti a salire sul treno e di organizzare l’assistenza quando arrivi. Quando arrivi alla stazione centrale di Châtelet-Les Halles, prendi l’ascensore fino al livello della strada. Se scegli un hotel accessibile a pochi passi dalla stazione di Châtelet-Les Halles, non avrai bisogno di prendere un autobus o un taxi una volta arrivato, il che è un vantaggio.

4. Utilizza il trasporto pubblico – Le linee di autobus accessibili a Parigi sono un modo efficiente ed economico per spostarsi in città. Risparmierai denaro utilizzando gli autobus invece dei taxi parigini accessibili ai portatori di handicap (non molti fra l’altro), il che significa che avrai di più da spendere per altro. Gli autobus sono utili anche se hai difficoltà a fermare un taxi, il che diventa problematico intorno all’ora di punta. Per utilizzare gli autobus, stampa una mappa delle linee di autobus accessibili e le posizioni esatte delle fermate degli autobus che utilizzerai prima di partire per il tuo viaggio. Per quanto riguarda la metropolitana La sola linea di facile accesso è la Linea 14 “Météor” (Gare Saint-Lazare-Olympiades), la più recente della rete metropolitana, la quale è stata progettata sin dall’inizio per essere completamente priva di barriere architettonicheLa funicolare che congiunge il quartiere di Pigalle con Montmartre è accessibile. Non potete però arrivare a Montmartre in metro, essendo la fermata più vicina alla funicolare, Anvers, non accessibile. In tal caso potrete optare per un bus. Ulteriori informazioni sull’accessibilità dei trasporti parigini le potete trovare qui

5. Visita Notre Dame e Sainte-Chapelle in un solo giorno facendo un tour in autobus – I tour in autobus accessibili a Parigi iniziano e si fermano davanti alla Cattedrale di Notre Dame. Una buona idea è quella di salire sul tour in autobus di fronte a Notre Dame, percorrere l’intero circuito, quindi visitare Notre Dame e la vicina chiesa di Saint-Chapelle.

6. Salta la fila alla piramide del Louvre – Le file al Museo del Louvre possono essere enormi, in particolare durante l’alta stagione turistica. Gli utenti in sedia a rotelle o con scooter per disabili possono utilizzare l’esclusivo ascensore a pistone fino alla hall.

7. Tour della città in autobus – Poiché solo alcuni degli autobus che fanno i tour hanno rampe per sedie a rotelle, informati prima di partire su quali sono disponibili e in che orari. Dovrai percorrere l’intero circuito di 2 ore e dovrai anche concordare con la compagnia di autobus dove e quando vuoi incontrare uno degli autobus accessibili per salire.

8. Fai un giro in barca al tramonto – Un giro in barca sulla Senna è uno dei modi migliori per vedere Parigi. Il momento migliore è sicuramente al tramonto, quando i colori e il paesaggio danno la possibilità di fare le foto migliori.

9. Usa l’ingresso alternativo a Sainte-Chapelle – Sebbene Notre Dame sia molto più famosa, la vicina Sainte-Chapelle merita ugualmente una visita. L’unico edificio rimasto del Palazzo dei Capetingi, la chiesa di Sainte-Chapelle ha magnifiche vetrate nella cappella superiore. L’ingresso principale di Sainte-Chapelle ha dei gradini, quindi dovrai utilizzare un ingresso alternativo che si trova a un isolato a nord su Boulevard Saint-Michel, la distanza da percorrere è di circa 500 metri.

10. Visita il Museo Rodin e l’Hotel des Invalides lo stesso giorno – L’ingresso dell’Hotel des Invalides (che ospita il Museo dell’Esercito e la Tomba di Napoleone) e l’ingresso del Museo Rodin sono separati da 500 metri di terreno pianeggiante. Visitarli uno dopo l’altro sarà un’esperienza fantastica.

11. Prendi un taxi per Sacre Coeur – Sacre Coeur si trova in cima a una grande collina a Montmartre. È difficile da raggiungere con un autobus accessibile e spingere una sedia a rotelle sarebbe uno sforzo estenuante. Il modo più semplice per raggiungere il Sacre Coeur di Parigi per disabili è il taxi. Se stai utilizzando un taxi accessibile in sedia a rotelle per raggiungere Versailles, considera di concludere la giornata facendo aspettare il taxi per 45 minuti mentre visiti il ​​Sacro Cuore.

12. Conoscere alcune frasi in francese relative all’accessibilità (una raccolta di frasi di uso comune la trovate qui oppure qui – In alcune attrazioni turistiche di Parigi, potrebbe essere necessario comunicare in francese per accedere all’ingresso accessibile. Un esempio è il citofono della Basilica del Sacre Couer dove è necessario suonare e comunicare con un operatore. Ad esempio una frase che potrebbe tornarvi utile è: C’è un bagno per disabili? – Y a-t-il une salle de bains handicapée?

13. Usa la gamba nord della Torre Eiffel – I visitatori disabili della Torre Eiffel possono raggiungere la seconda piattaforma più alta utilizzando l’ascensore. Non devi fare la fila. Trova uno dei membri dello staff vicino all’uscita nella gamba nord della torre e ti accompagnerà all’ascensore.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legenda
Ambiente accessibile a sedie a rotelle
Presenza di servizi per disabili
Ambiente accessibile a persone con disabilità motorie
Rampa di accesso per sedie a rotelle
Presenza di servizi per non vedenti o ipovedenti
Presenza di servizi per non udenti o ipoudenti
Seguici su Facebook
Facebook Pagelike Widget
Guardaci su Youtube
Tecnologia
Le nuove tecnologie che semplificano la vita delle persone con disabilità. Scopri di più