Lisbona e dintorni

Lisbona e dintorni

 

Lisbona è una di quelle città dove si torna volentieri. Certamente la sua atmosfera senza tempo, gli scorci pittoreschi e i tramonti mozzafiato la rendono una destinazione ideale. La prima cosa da fare a Lisbona è andare alla scoperta dei diversi quartieri, ognuno con una sua anima: lo storico Chiado, l’elegante Baixa, Alfama tradizionalissimo, Belém e le conquiste marinare…  Esplorarli a piedi, perdendosi tra vicoli e viuzze, è il modo più divertente, ma se volete comprenderne meglio la storia e la cultura o se avete poco tempo a disposizione e volete condensare il meglio di Lisbona in poche ore una visita guidata potrebbe essere una buona scelta. Tra una visita e l’altra fermatevi ad assaggiare le prelibatezze locali, indulgendo in pasteis de nata (pasticcini alla crema)  e altri dolcetti tipici.

 

 

Cosa vedere a Lisbona

Potrete riempire intere giornate visitando i monumenti e i palazzi storici della capitale: il castello di San Giorgio, in posizione panoramica sulla città; il Monastero dos jeronimos, la Torre di Belém e il Monumento alle Scoperte a Belém; la Chiesa di Sao Roque, capolavoro barocco.

Caratteristici di Lisbona sono i quattro elevadores, dei grandi ascensori panoramici con i quali i lisbonesi salgono e scendono i ripidi dislivelli della capitale. Il più bello è sicuramente l’elevador de Santa Justa, un capolavoro di ingegneria e architettura.

Se volete conoscere Lisbona da un’altra prospettiva potete prenotare una crociera sul Tago, il fiume che attraversa la città e si getta nell’oceano, oppure (ed è stata la nostra scelta) salire sullo storico tram 28 per un emozionante e vertiginoso viaggio nei quartieri di Lisbona. Il 28 è forse il tram più famoso della città e s’inerpica sulle minuscole stradine che salgono verso il castello e verso l’Alfama per poi passare dal Bairro Alto, sferragliando a pochi centimetri dalle porte d’ingresso delle case e offrendo vedute incredibilmente belle della città.

Quando il sole cala la giornata a Lisbona non è finita. Iniziate la notte con un drink o più in uno dei baretti del Bairro Alto e poi scatenatevi in una delle discoteche più trendy della capitale. Se electronica e house proprio non fanno per voi, lasciatevi emozionare dalle struggenti note del fado, la tradizionale musica popolare portoghese. Assistere a un concerto di fado è una delle esperienze imperdibili a Lisbona.

Nei dintorni di Lisbona Il nostro itinerario ha toccato la città di Sintra e il suo fiabesco palacio de la Pena. Immersa in una lussureggiante valle verde dal clima mite e fresco questa pittoresca località di villeggiatura è uno dei luoghi più bizzarri e caratteristici di tutto il Portogallo. Punteggiata di palazzi originali, di residenze principesche e di castelli colorati che la nobiltà portoghese ha costruito nei secoli, la valle di Sintra è Patrimonio Unesco e nel tempo ha incantato poeti e viaggiatori romantici al punto che Byron l’ha definita “il glorioso Eden”. E’ un’escursione da non perdere anche con pochi giorni a disposizione.

Con le sue case bianche, le sue fontane gorgoglianti, le sue stradine sconnesse e i vicoli ripidi da cui si godono meravigliosi panorami sulla valle, Sintra meriterebbe un soggiorno prolungato non solo per scoprire il suo immenso patrimonio storico e artistico ma anche per fare stupende passeggiate nei parchi delle ville e dei castelli.

 

Consigli utili

Un cosa da fare non appena arrivate a Lisbona è acquistare la Lisboa Card, la carta turistica di Lisbona che vi permette di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici e di entrare gratis o a prezzo scontato nelle più importanti attrazioni turistiche della città.

Limitatamente ai trasporti una buona alternativa è il Biglietto giornaliero Carris/Metro (24h): valido per un numero illimitato di viaggi all’interno dell’intera rete Carris/Metro nell’arco di 24 ore dalla prima convalida

La VivaViagem è la soluzione più comoda per i turisti. È una tessera in cartoncino su cui si può caricare un biglietto singolo, un biglietto giornaliero o un credito Zapping.

Accessibilità

Una città ricca di dislivelli come Lisbona presenta ovviamente le sue difficoltà. Nella zona della Baixa intorno a praca do comercio le strade sono ampie e pianeggianti. Il discorso è diverso per i quartieri più alti come Alfama e Bairro alto, gli elevadores permetto di accedervi abbastanza agevolmente ma ricordatevi che le strade sono piene di saliscendi.

A Lisbona, la compagnia Carris mette a disposizione il Servizio Mobilità Ridotta (Serviço Mobilidade Reduzida) sulle corse del Servizio Pubblico Regolare (Serviço Público Regular). La maggior parte degli autobus è dotata di un pianale ribassato sulle porte di entrata e uscita, quasi la metà offre condizioni di accessibilità completa per Passeggeri con Mobilità Ridotta e possiede uno specifico alloggiamento per carrozzine spalliere di appoggio, oltre alla pedana di accesso. La Metro di Lisbona offre stazioni con accessibilità completa per persone con mobilità ridotta. I non vedenti possono viaggiare accompagnati dai propri cani, purché dotati di guinzaglio e museruola. Il discorso è più complicato per i tram, soprattutto per quelli storici come il 28 inaccessibili per le sedie a rotelle. Per maggiori informazioni consultate la sezione accessibilità del sito ufficiale per il turismo in portogallo (https://www.visitportugal.com/it/sobre-portugal/info-util).

Allora non ci resta che augurarvi buon soggiorno a Lisbona. Al prossimo viaggio!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *